Questo Ŕ il nostro logo ........ e la dice tutta !

Elaborazioni

MODIFICA IMPIANTO ELETTRICO ET3 A 12 VOLT

Come trasformare le Vespette in RAZZI !!!!

Teste Cromate Scooter Club Modena ..................................................... Elaborazioni di Vespa e Lambretta ......................................................................

Con questa modifica si riesce a ottenere dall'impianto elettrico della Vespa ET3 una tensione continua e stabilizzata di 12 volt 60 Watt circa per la ricarica di una batteria 12 Volt e sufficiente a far funzionare i fanali della Vespa con lampade a 12 Volt stabilizzata dalla batteria evitando il fastidiosissimo calo della luminositÓ ai bassi regimi.

Inoltre avendo a disposizione una batteria a 12 Volt si potranno alimentare tutti i vari accessori da auto come lampade da campeggio, televisori, autoradio, ecc

Le modifiche da apportare sono:

1) Smontare e rifare completamente il cablaggio dello statore

2) Realizzare il circuito regolatore

3) Modificare alcune parti dell'impianto elettrico

4) Sostituire il pulsante dello stop

5) Sostituire il clacson e le lampade

In dettaglio:

1) MODIFICHE ALLO STATORE

Togliere il convogliatore d'aria, con l'apposito estrattore togliere il volano, scollegare i fili che dallo statore vanno al blocchetto faston e alla centralina di accensione, segnare la posizione dello statore onde rimontarlo con la giusta fase, svitare le tre viti di fissaggio dello statore e sfilarlo.

Lo statore Ŕ formato da 4 bobine per l'impianto elettrico di alimentazione fanali, da una bobina per l'impianto di accensione, e da un pick up per dare l'impulso di accensione alla centralina.

Nella configurazione originale le 4 bobine di "illuminazione" sono collegate in serie due a due, le due con il filo di sezione maggiore (Bobina 1 e Bobina 2) sono collegate in serie, un capo a massa e l'altro collegato al filo rosso che alimenta il faro anteriore.

Le altre due con filo di sezione inferiore (Bobina 3 e Bobina 4) sono collegate in serie e i due capi si collegano ai fili giallo e blu alimentano lo stop e il clacson.

Scollegare tutti i fili delle 4 bobine isolandole da massa e eliminando la serie.

Saldare ai terminali di ogni bobina una coppia di cavi con guaina AL SILICONE che non si scioglie con il calore di diametro >0,75 (si pu˛ trovare presso i ricambisti di elettrodomestici, viene usato nei ferri da stiro), si consiglia un colore diverso per ogni bobina (4) onde evitare confusione nei collegamenti. Tenere la lunghezza sufficiente ad arrivare al connettore per il regolatore che andrÓ installato sotto la pedana. Assicurarsi di aver isolato le saldature e fermato i cavi con Bostik, i cavi vanno fatti girare sotto il piatto dello statore come facevano gli originali, fare attenzione a mettere della guaina nei punti di curva e passaggio dei cavi, la guaina al silicone dei cavi si taglia molto facilmente.

Con molta probabilitÓ dovrete allargare il foro di passaggio nel carter per fare passare gli 8 fili (sempre protetti da guaina), rimontare lo statore facendo molta attenzione al passaggio dei cavi sotto il piattello per non schiacciarli o tagliarli con il carter, dopo averlo fissato controllare con un tester che nessuno degli 8 fili sia a massa.

Per effettuare il collegamento al regolatore consiglio di interporre un connettore per poterli scollegare tra loro. Io ho utilizzato a tal fine due connettori a 4 poli con Faston, quelli usati anche per il collegamento dei pianali negli stereo delle auto. I connettori li ho posizionati al posto della scatola di derivazione originale, e fissati con un piattello di 4 cm con la vite originale. Qualunque altro tipo di connettore pu˛ essere utilizzato, a patto che sopporti 5 Ampere di corrente

Nota: le 4 bobine non danno la stessa potenza, in particolare la sola bobina "1" da circa 30 Watt, le altre meno. Se serve maggior potenza, consiglio di provare a sostituire le bobine meno potenti (in ordine "2", "4" e "3") con delle altre bobine "1". In questo modo la potenza totale dovrebbe aumentare considerevolmente.

Io non ho potuto sperimentarlo in quanto non avevo a disposizione altri statori da cannibalizzare (le bobine non vengono vendute come ricambi sfusi) e uno statore nuovo costa un capitale. Se qualcuno avesse in casa statori che non usa potrebbe provare.

Io ho aumentato comunque la potenza semplicemente aumentando il numero delle spire delle bobine "2" e "4" con del cavo smaltato della stessa sezione. In questo modo ho ottenuto circa 80 Watt a 5.000 giri.

 Torna alla pagina precedenteAlla prossima pagina

 

2000 Teste Cromate Scooter Club Modena

Ultima revisione 20/02/2000